EMPOLI CENTRO PUNTO A CAPO. LA PARTECIPAZIONE DELLA NOSTRA ASSOCIAZIONE DI CONSUMATORI PER IL FUTURO DEL CENTRO STORICO

Giovedì 25 Novembre 2010
 
PARTECIPAZIONE. Agli Agostiniani, il 26 novembre 2010
“Centro. Punto e a capo”: via al percorso partecipato per il futuro del centro storico
Esperti, cittadini e Comune a confronto su sviluppo culturale ed economico, qualità dell'abitare e uso degli spazi pubblici 
EMPOLI. Dopo tanta attesa ecco il giorno della grande riflessione collettiva sul tema del centro storico. Domani, venerdì 26 novembre 2010 dalle 9,30 alle 18,30 al Convento degli Agostiniani si terrà l'iniziativa pubblica “Centro. Punto e a capo”,a cui tutti possono partecipare per pensare, ridisegnare ed affrontare insieme, il futuro del centro storico di Empoli, contando sul contributo di tutte le voci e di tutti gli interessi che possono collaborare ed arricchire questa giornata di riflessione e discussione al progetto di riqualificazione del ‘centro’.
 
Sarà un momento in cui cittadini ed amministrazione comunale saranno chiamati a decidere, insieme, su come riqualificare il “centro”, con la finalità di predisporre un piano d'azione con obiettivi a breve, medio e lungo termine, su cui lavorare nei prossimi anni per la riqualificazione complessiva del centro storico empolese.
 
In questa giornata verranno toccati i principali assi di intervento: la coesione sociale, l’offerta culturale, la vitalità economica e commerciale, la sostenibilità ambientale, la mobilità, lo sviluppo edilizio ed urbanistico.
 
Una giornata in cui tre esperti porteranno il loro contributo, raccontando tre esempi di realtà: Valentino Castellani, già sindaco di Torino; Alberto Magnaghi, docente di pianificazione territoriale e presidente del corso di laurea in urbanistica e pianificazione territoriale ed ambientale dell’Università di Firenze, con sede in Empoli; Luigi Ulivieri, architetto, direttore generale della Provincia di Firenze.
 
I partecipanti saranno suddivisi in tre gruppi di lavoro, secondo tre assi su cui discutere: sviluppo culturale ed economico, qualità dell’abitare e della convivenza, spazi pubblici e grandi contenitori da riutilizzare.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]