SOVRAINDEBITAMENTO CONSUMATORI PRIMI PASSI PER REGOLAMENTAZIONE

Un numero sempre crescente di consumatori, si rivolge alle nostre sedi Toscane di AECI Associazione europea Consumatori Indipendenti, perché improvvisamente si trovano segnalati in banche dati negative, e gli vengono rifiutati mutui o finanziamenti.
Ci chiedono aiuto non capendo il perché pur avendo regolarmente pagato tutto, sono comunque iscritti nel sistema come “cattivi pagatori”.
Dalla nostra intervista emerge che qualche volta hanno pagato in ritardo, ma nessuno ha mai ricevuto nessuna comunicazione, da parte delle società finanziarie o banche che sarebbero stati segnalati. 
Ora è difficile spiegare che pur avendo estinto il debito con qualche ritardo, non possano più accedere a nessuna forma di finanziamento o mutuo per un periodo di tempo che può arrivare anche a due anni.
Le banche e le finanziarie dovrebbero attenersi a principi di lealtà e correttezza, che disattendono sistematicamente. 

Finalmente è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il decreto legislativo su credito al consumo approvato in Consiglio dei Ministri il 30 luglio scorso. 

La nuova normativa emanata in attuazione della Direttiva 2008/48/CE relativa ai contratti di credito ai consumatori porta una serie di novità per il consumatore tra cui:
il recesso: cioè la possibilità di recedere dal contratto di acquisto del bene entro 14 gg.
il merito creditizio: valutazione delle reali possibilità di indebitamento del consumatore
il collegamento negoziale: ovvero il rapporto tra il contratto di acquisto e il contratto di finanziamento che in caso di estinzione del primo prevede anche l'estinzione del secondo.
Le nuove norme rappresentano senz'altro un passo avanti nella tutela dei consumatori, anche se alcune di queste non sono esaustive e dovranno essere integrate senz’altro con dei nuovi regolamenti  che pongano fine al disordine della giungla dei finanziamenti e mutui.
A.E.C.I.  ricordando l'importanza che riveste la nuova disciplina in un momento in cui l'indebitamento delle famiglie nel nostro Paese sta raggiungendo il livello di guardia, auspica che Bankitalia provveda al più presto ad emanare le normative ad integrazione ed chiede al Governo e al parlamento di varare finalmente la disciplina sul sovraindebitamento impantanata già da troppo tempo.
Chiunque volesse una consulenza in questa materia può rivolgersi alle Sedi AECI

Spinelli fabrizio

Responsabile AECI TOSCANA

toscana@euroconsumatori.eu

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!

A.E.C.I. è un Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHE' FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHE' ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]