ECCO I PRIMI DISAGI A VIAGGIATORI E CONSUMATORI ED ECCO I CONSIGLI DI AECI

Inziano le vacanze ed iniziano ad arrivare disagi e problemi che riguardano i viaggiatori e consumatori.

Vi ricordiamo che esistono modalità di contestare i disagi e soprattutto tempistiche che devono essere rispettate; a tal proposito vi consigliamo la lettura dell'articolo http://www.euroconsumatori.eu/articolo/38

Nuovi disagi per i passeggeri diretti a Cagliari dal porto di Civitavecchia che dovevano salire a bordo della nave di linea della Tirrenia "Clodia". I tecnici non sono riusciti a riparare il guasto ai motori che ne aveva impedito la partenza venerdì. I circa duemila viaggiatori in possesso di prenotazione, molti dei quali con auto al seguito, da alcune ore stazionano all'interno del porto, dove la situazione è diventata di nuovo caotica.

Coda fissa di 10 km verso Trieste
Un serpentone di auto lungo almeno dieci chilometri (scesi poi a 8 verso sera) per tutto il pomeriggio di sabato alla barriera di Trieste-Lisert. Un buon trenta per cento del traffico diretto verso Trieste è costituito da lavoratori stranieri che rientrano nei loro paesi d'origine per le ferie. Quest'anno, in particolare, anche molti di quelli che lavorano nel centro Italia, non avendo più a disposizione i traghetti della Tirrenia hanno scelto di spostarsi in auto. Un tragitto lungo, che necessariamente passa attraverso la barriera di Trieste-Lisert, ma comunque meno oneroso: un terzo rispetto al biglietto di una nave.

Città semi deserte ma niente emergenze
Fuga nella notte dalle città in direzione mare. Questo hanno fatto i vacanzieri italiani nel secondo week-end di agosto che ha rispettato le previsioni del 'bollino nero' - specie per quanto riguarda la mole del traffico che, ha calcolato "Viabilità Italia" (il Centro di coordinamento per fronteggiare le crisi nella viabilità), è stata superiore a quella dello stesso periodo dello scorso anno - anche se non si sono verificate situazioni di grave emergenza. Anche per domenica è previsto un gran via vai perché, comunque, ci sarà chi rientra dopo una 'toccata e fuga' al mare e chi si mette in viaggio la domenica, compresi i turisti stranieri che fanno rientro nel nord Europa e che già nelle prossime ore lasciano il nostro Paese.

L'odissea di Civitavecchia
Una vera e propria odissea è capitata a migliaia di persone in attesa di imbarco per la Sardegna nel porto di Civitavecchia: solo dopo molte ore sono riusciti a salpare in tremila dopo una notte passata in macchina per un'avaria al traghetto della Tirrenia che doveva portarli a Cagliari viaggiando venerdì notte. Ripercussioni ci sono state anche per altri duemila passeggeri in partenza per Olbia. Situazione da 'tutto esaurito' nello scalo romano di Fiumicino dove in questo fine settimana transitano 340-360 mila viaggiatori. Disagi a Ciampino per qualche volo di Ryanair in ritardo a causa di problemi al sistema informatico della compagnia.

HAI BISOGNO DI AIUTO? RIEMPI IL FORM PER CONTATTARCI

I campi con * sono obbligatori
500 Caratteri rimanenti

Autorizzo al trattamento dei miei dati personali ai sensi del D. Leg. 196/03!



A.E.C.I. è un'Associazione di Difesa dei Consumatori presente sul territorio e con il suo sportello telematico. Grazie ai nostri consulenti ed avvocati difendiamo i tuoi diritti.
PERCHÉ FARSI TUTELARE DA A.E.C.I.
PERCHÉ ISCRIVERSI AD A.E.C.I.

ISCRIVITI

06 45 10 914

SCRIVICI

CHIEDI AIUTO

DALLE NOSTRE SEDI REGIONALI | [ARCHIVIO]